Monetario, spot next scavalco mese sale a 1,10/1,20

venerdì 27 marzo 2009 12:30
 

MILANO, 27 marzo (Reuters) - Sul mercato monetario le tensioni tipiche della scadenza di fine mese - che coincide con la chiusura del trimestre - spingono oggi lo spot next in area 1,10/1,20. "Lo spot next sta lavorando su 1,10/1,20 ed è lo scavalco di fine mese", ha detto un tesoriere.

L'overnight viaggia in area 0,9/1% dopo che ieri la media Eonia ha proseguito la salita in direzione dell'1%.

I depositi overnight sono risaliti dai minimi di cinque mesi e mezzo - attestandosi a 47,86 miliardi - e i volumi lavorati sull'Eonia sono scesi leggermente a 43,845 miliardi di euro rispetto ai 44,65 miliardi del giorno precedente "perchè ci avviciniamo alla fine del mese e del trimestre", ha spiegato il tesoriere che per stasera prevede che vengano messi a deposito altri 45-50 miliardi di euro.

La situazione resta tranquilla sul fronte della liquidità "con un eccesso di circa 80 miliardi rispetto a quello che sarebbe la liquidità flat" per cui si va verso un spread Eonia/tasso dei depositi in allargamento a 40-50 punti base.

Ma la diffidenza continua a frenare gli scambi sull'interbancario dove resta stabile, ancorché elevato a 83 punti base, il premio al rischio che risulta dal differenziale fra il tasso di riferimento per i prestiti sull'interbancario - l'Euribor a tre mesi oggi fissato all'1,531% - e la medesima scadenza sull'Eonia swap (oggi allo 0,703%), che esprime le attese del mercato sui tassi overnight.

Il tesoriere non segnala reazioni all'apertura, fatta ieri dal vicepresidente della Bce Lucas Papademos, alla possibilità che l'istituto acquisti emissioni private mentre, secondo Unicredit, già settimana prossima il Consiglio potrebbe annunciare l'estensione della scadenza dei p/t a tasso fisso.

"Noi scommettiamo che le operazioni di rifinanziamento vengano estese a 12 mesi", si legge in una nota di Unicredit Group.

"Bisognerà vedere come parteciperà il mercato a queste operazioni con scadenze più lunghe", ha detto il tesoriere, sottolineando poi che il 24 mesi potrebbe dare problemi di collateral.

Rialzo sulla curva dei derivati sui tassi, con le borse che hanno preso la via del ribasso.   Continua...