January 27, 2009 / 11:29 AM / 8 years ago

Monetario sonnolento,overnight in area 1%,depositi sopra 200 mld

3 IN. DI LETTURA

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Mercato interbancario sonnolento anche oggi con l'overnight che quota intorno all'1%, il tasso a cui vengono remunerati i depositi marginali presso la Banca Centrale Europea, tornati ieri sopra i 200 miliardi di euro.

Scende a 214,15 miliardi rispetto ai circa 250 miliardi della settimana scorsa l'ammontare chiesto e collocato dall'istituto di Francoforte in occasione della consueta operazione di rifinanziamento a sette giorni e tasso fisso.

"E' un dato positivo", commenta un tesoriere, sottolineando che, non solo è sceso l'importo assegnato ma anche il numero delle banche richiedenti. "Vuol dire che l'ampliamento del corridoio fra le standing facilities potrebbe portare ad un incremento dei volumi sul mercato", aggiunge, prevedendo per domani una leggera diminuzione dei depositi marginali.

"L'overnight è intorno all'1% e resta grande il divario con il fixing Eonia", sottolinea ancora il tesoriere.

L'overnight over the counter quota 0,95/1,15%. Al Mid quota solo in denaro all'1,15%.

Ieri l'Eonia è stato ritoccato al rialzo all'1,228% dal precedente 1,204% con il panel che ha scambiato 37,8 miliardi.

"I volumi continuano ad essere bassi anche si stanno ristabilizzando rispetto a metà dicembre quando erano sui 30 miliardi e sono scesi anche sotto a fine 2008", commenta il tesoriere.

Il premio al rischio espresso dal differenziale di rendimento fra la scadenza a tre mesi dell'Euribor - tasso chiave per i prestiti interbancari fissato oggi al 2,13% - e la stessa scadenza sull'Eonia swap - oggi all'1,221% - scende intorno ai 90 punti base.

"E' sintomo che ci stiamo avvicinando con un po' più di insistenza alla chiusura di questo spread anche se restiamo lontani dalla normalità", osserva il tesoriere.

Seconda seduta consecutiva di correzione per i derivati sulla curva Euribor, un movimento di natura tecnica, secondo un operatore "perchè la prossima riunione importante della Bce sarà quella di marzo e quindi ci sta un po' di ritracciamento" dai massimi delle ultime sedute.

Il mercato tuttavia non sconta ancora un taglio di mezzo punto a marzo come previsto dagli economisti nell'ultimo sondaggio Reuters.

"Il tasso Eonia di marzo è intorno all'1,17/1,18%: questo non vuol dire che i tassi saranno su quei livelli ma secondo me il mercato non sconta ancora in pieno neanche un quarto di punto", stima l'operatore.

Intorno alle 12,15 il futures a marzo FEIH9 è a 98,085 (-0,010), giugno FEIM9 è a 98,135 (-0,010) mentre il contratto di settembre FEIU9 è a 98,085 (-0,005).

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine ECB40 e BITS.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below