PUNTO 1 - Ferretti, con rinegoziazione debito fuori Candover

giovedì 26 febbraio 2009 19:20
 

(accorpa pezzi, aggiunge background, contesto)

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - I gruppi di private equity Candover (CDI.L: Quotazione) e Permira usciranno dal capitale del produttore di yacht Ferretti dopo l'accordo sulla rinegoziazione del debito.

E' quanto si legge in un comunicato che parla di "fase avanzata del processo di rinegoziazione del debito".

La proposta di rinegoziazione prevede che i "key manager", guidati dal fondatore Norberto Ferretti, e "un primario investitore finanziario" inietteranno nuovi fondi, mentre Candover e Permira "non parteciperanno al processo di rinegoziazione del debito e non faranno parte della futura struttura azionaria".

La proposta, inoltre, prevede una riduzione complessiva del debito.

L'attuale azionariato di Ferretti vede Candover al 50,2%, Permira al 10,7% e il management al 39,1%.

Al momento, l'identità dell'investitore finanziario disposto a sostituire Candover e Permira nel controllo di Ferretti non viene rivelata. Nelle settimane scorse, due fonti finanziarie avevano detto che Investindustrial e Tpg, operatori specializzati in ristrutturazioni, erano particolarmente attivi sul dossier. Un'altra fonte finanziaria aveva riferito di un interessamento da parte "di un cliente mediorientale di Ferretti", mentre il colosso del lusso Lvmh (LVMH.PA: Quotazione), secondo quanto affermato dalla stessa fonte, "si era timidamente fatto avanti per un marchio del gruppo".

Il comunicato di Ferretti parla di "investitore finanziario", escludendo, dunque, i concorrenti del produttore di yacht.   Continua...