Commissione Ue propone pacchetto aiuti 200 mld euro - Barroso

mercoledì 26 novembre 2008 13:37
 

BRUXELLES, 26 novembre (Reuters) - Per quanto riguarda le misure di rilancio dell'economia, la Commissione europea propone oggi ufficilmente un pacchetto di aiuti complessivo da 200 miliardi di euro, pari a 1,5% del Pil Ue, rispetto a indiscrezioni dei giorni scorsi che parlavano di 130 miliardi.

Lo spiega il presidente Jose Manuel Barroso, aggiungendo che provvedimenti inferiori all'1% del prodotto interno lordo Ue non sarebbero sufficienti e che potrebbe essere necessario destinare al rilancio dell'economia anche di più di quanto ipotizzato oggi.

Il pacchetto include misure per 1,2% del Pil che dovranno essere varate dai singoli paesi membri, mentre la parte rimanente arriverà dall'Unione.

Barroso ha spiega che l'1,2% del Pil va inteso come media, non come la percentuale che ciascun paese deve destinare a misure espansive, aggiugendo che l'esecutivo Ue non si asspetta che i singoli paesi adottino i medesimi provvedimenti, ma che procedano in maniera coordinata.

Per parte sua, il commissario agli Affari economici e monetari Joaquin Almunia ritiene la crisi dei mercati finanziari non sia ancora terminata ma ricorda che un disavanzo pubblico superiore a 3% del prodotto interno lordo farà scattare i provvedimenti disciplinari dell'esecutivo e che le misure di stimolo andranno rimosse una volta terminata la recessione.