Zona euro verso marcato rallentamento a fine anno -Leipold (Fmi)

venerdì 26 settembre 2008 17:00
 

FRANCOFORTE, 26 settembre (Reuters) - La zona euro si trova nella seconda metà di quest'anno a dover affrontare un marcato rallentamento economico, con prospettive che sono più deboli rispetto a quelle emerse lo scorso aprile.

Lo ha detto Alessando Leipold, direttore per il Dipartimento europeo del Fmi, aggiungendo però che nella zona euro i problemi relativi al settore immobiliare sono limitati ad alcuni paesi e che non si dovrebbe andare verso una recessione.

I problemi legati alla crisi finanziaria "potrebbero essere meno gravi in Europa, ma stiamo dicendo a tutti i paesi che un problema globale necessita di un approccio globale" ha detto aggiungendo che "l'Europa dovrebbe essere preparata allo scenario peggiore".

Quanto poi alla politica monetaria Leipold ha detto di vedere spiragli di allentamenti, vista la situazione dell'economia e dell'inflazione.

"Lo scenario generale mostra un certo indebolimento della crescita e una riduzione delle pressioni inflazionistiche cosicchhè dovrebbe gradulamente emergere uno spiraglio per tagliare i tassi" ha detto.