Banche, sale deducibilità sofferenze crediti non garantiti - dl

venerdì 26 giugno 2009 13:46
 

ROMA, 26 giugno (Reuters) - Il decreto fiscale all'esame del Consiglio dei ministri alza a 0,50% dallo 0,40% la quota deducibile di crediti in sofferenza, non garantiti in qualche modo dallo Stato o da enti pubblici, erogati a partire dal 2010.

L'articolo 7 del decreto prevede nel dettaglio che la maggiore svalutazione fiscale sia concessa ai crediti erogati "successivamente all'esercio in corso alla data del 31 dicembre 2009" e "limitatamente all'ammontare che eccede la quota di crediti erogati nei due periodi di imposta precedenti".