Btp, regna attesa piano Usa, scambi scarsi, asta BTPei cara

venerdì 26 settembre 2008 12:29
 

 MILANO, 26 settembre (Reuters) - Il secondario italiano
registra pochissimi scambi a metà seduta, mentre sui mercati
regna l'attesa di conoscere l'evoluzione delle trattative per il
piano di salvataggio del settore finanziario Usa, che prevede lo
stanziamento di circa 700 miliardi di dollari. 
 Ieri sera sui mercati c'era ottimismo grazie alle voci di
un'intesa informale. Adesso sembra invece aver preso piede 
l'idea che la trattativa sia in pericolo. Le autorità Usa hanno
nel frattempo dichiarato il fallimento di Washington Mutual,
prima cassa di risparmio statunitense.
 In virtù di queste incertezze, i futures sui titoli di stato
della zona euro sono in rialzo, in risposta al calo dei mercati
azionari.
 "La debolezza delle borse ha innescato novamente un ricorso
ai titoli rifugio, il futures sul Bund è infatti in leggero
rialzo" dice un trader. "Su Mts, i Btp lunghi appaiono in lieve
calo, ma la discrasia è dovuta semplicemente alla differenza di
tempo in cui si fissa la chiusura rispetto alla Germania. In
ogni caso il calo non è rilevante, specie su scambi così
scarsi". 
 Dopo un'apertura a 113,58, il futures sul decennale Bund di
riferimento ha toccato un massimo ai 113,80. 
 Sul mercato primario, stamane il Tesoro ha collocato 750
milioni del BTPei in un'asta che il trader hanno trovato "cara".
 "La richiesta è stata buona e il titolo è uscito piuttosto
caro" dice un trader.
 Il titolo è stato collocato a 96,86 con un rendimento reale
lordo di 2,58%. La richiesta è stata per 1,722 miliardi.
 Lunedì il Tesoro offrirà Btp a 3 e a 10 anni e Cct per un
ammontare complessivo di 6,75 miliardi di euro.
 La Francia ha stamane annunciato che il prossimo giovedì 
offrirà in asta un Oat con scadenza 25 ottobre 2018, cedola
4,25%, assieme alla riapertura dell'Oat ottobre 2014, cedola 4%,
per un ammontare complessivo tra 5 e 5,5 miliardi di euro.
 Guardando al 'rischio paese', il differenziale Btp/Bund
torna a mostrare un leggero allargamento sul tratto decennale,
dai 68 punti base di ieri in chiusura. L'andamento è coerente
con la ripresa dell'avversione al rischio nel momento di
incertezza, ma si resta ancora relativamente lontani dai livelli
della scorsa settimana, quando lo spread ha toccato gli 82 punti
base, massimo dall'Uem.

====================== QUOTAZIONI 12,10 ======================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND DICEMBRE    FGBLZ8    113,54   (+0,21)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   100,59   (+0,11)     4,196%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT    97,35   (-0,01)     4,899%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    81,60   (-0,10)     5,324%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     38                35
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     47                44
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     71                68
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     56                55
BTP 2/10 ANNI                       70,3              63,7
BTP 10/30 ANNI                      42,5              41,8
================================================================