Btp reggono su incertezza stimoli fiscali, Bund a max 4 mesi

mercoledì 26 agosto 2009 17:59
 

 MILANO, 26 agosto (Reuters) - Il mercato obbligazionario
conferma la capacità di reggere all'urto della corsa delle
borse, spinte dalle prospettive di ripresa dell'economia.
 Se in mattinata i bond avevano snobbato l'indice Ifo
tedesco, salito oltre le attese, nella seconda parte della
seduta hanno fatto lo stesso con i dati Usa, ovvero ordini di
beni durevoli e vendite di case unifamiliari (entrambi superiori
alle stime).
 "Anche se gli indicatori sono migliori delle attese",
secondo  un trader, "ormai sono in molti a vedere con diffidenza
l'esaurimento degli stimoli fiscali". Di conseguenza, "con
questi tassi di riferimento, i titoli di Stato rimangono un buon
asset".
 A giudizio di un altro dealer, secondo fattore di sostegno
all'obbligazionario è "il quantitative easing", in particolare
gli acquisti effettuati dalla Banca d'Inghilterra.
 Il risultato è che i segnali di rilancio dell'economia si
moltiplicano, le borse corrono e i bond non ne risentono. In
giornata, il futures sul Bund FGBLU9 si è spinto sino a
122,89, nuovo massimo dal 29 aprile scorso.
 
 CURVA ITALIA S'IRRIPIDISCE PER EFFETTO DELLE ASTE
 Le aste di titoli italiani sulla parte a breve e a
brevissimo della curva sono andate incontro alle attese degli
analisti, con buona accoglienza e rendimenti ai minimi storici.
 I 3 miliardi della quinta tranche del Ctz a giugno 2011 sono
stati collocati a 97,304, per un rendimento all'1,505%, a fronte
di richieste per 4,781 miliardi. Il bid-to-cover è sceso a 1,594
da 1,605.
 Anche per il Bot a sei mesi, offerto per 10 miliardi, le
richieste sono state buone per 16,117 miliardi, nonostante un
rendimento sceso allo 0,550%.
 L'impatto sulla curva dei titoli di Stato italiani, segnala
un operatore, è stato "un lieve steepening nella parte a breve
rispetto ai Bund", con conseguente allargamento del
differenziale dei rendimenti dei bond decennali italiano e
tedsco.
 Domani il Tesoro sarà impegnato con il collocamento del
Btpei al settembre 2019 per 1 miliardo, mentre venerdì sono in
agenda le aste a medio-lungo.
 
============================= 17,40 ===========================
                                PREZZI  VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND SETT.   FGBLc1      122,81  (+0,37)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    103,334 (+0,047)     1,311%
 BTP 10 ANNI (SET 19) IT10YT=TT   102,02  (+0,10)      4,042%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT   101,41  (+0,56)      4,969%
 
 ========================= SPREAD (PB) ========================
                                       CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     25                   27
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      4                    3
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     80                   79
  - livelli minimo/massimo        79,5/83,4        76,5/82,5
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    103                  105
 BTP 2/10 ANNI                      273,1               270,1
 BTP 10/30 ANNI                      92,7                95,2
==============================================================