PUNTO 1 - Bce, prestiti marginali balzano a massimi 8 anni

giovedì 25 giugno 2009 10:54
 

(cambia titolo, aggiunge dettagli)

FRANCOFORTE, 25 giugno (Reuters) - S'impenna ai massimi degli ultimi otto anni il ricorso ai prestiti marginali concessi dalla Banca centrale europea al tasso dell'1,75% ieri sera, dopo l'iniezione di liquidità record da 442 miliardi realizzata dall'istituto di Francoforte con un p/t a 12 mesi.

Il dato pubblicato stamani, che vede i prestiti a 28,707 miliardi dai 286 milioni di ieri, è il più alto dai 33,5 miliardi chiesti in prestito nel febbraio 2001.

Gli analisti spiegano il balzo con il gap di un giorno che si è creato fra il regolamento dell'asta settimanale e i 442 miliardi di fondi a un anno che le banche ricevono oggi.

"C'è stato uno sfasamento. C'era in regolamento una vecchia asta e i soldi del prestito ad un anno arrivano solo oggi"; ha detto un trader.

Al consueto p/t a sette giorni, che aveva valuta ieri, è stato infatti chiesto un importo (167,9 miliardi) quasi dimezzato rispetto a quello in scadenza (309,6 miliardi) per non impegnare collaterale potenzialmente utilizzabile all'asta a un anno, che ha regolamento oggi. Le tesorerie si sono trovate probabilmente con fondi insufficienti ieri e hanno fatto ricorso alla Bce.

"E' semplicemente una questione tecnica", ha detto un secondo trader. "Per un giorno non ci sono stati i soldi".

In ridimensionamento i depositi overnight, scesi a 7,42 miliardi dai 10,797 miliardi comunicati ieri.