Usa, per qualche anno inflazione non sarà problema - Bernanke

mercoledì 25 febbraio 2009 17:42
 

WASHINGTON, 25 febbraio (Reuters) - Per il presidente di Federal Reserve Ben Bernanke i mercati finanziari mondiali sono arrivati sull'orlo del collasso in autunno, riuscendo però a evitare il tracollo, e per qualche anno negli Stati Uniti l'inflazione non sarà un problema a livello di perzzi al dettaglio.

Se necessario, stima il banchiere centrale, la banca centrale sarà comunque in grado di varare una stretta monetaria ed evitare conseguenze inflative. "A settembre e ottobre siamo arrivati molto, molto vicino al collasso finanziario globale, una situazione in cui sarebbero fallite molte delle più importanti istituzioni mondiali, in cui il sistema finanziario si sarebbe fermato e, a mio parere, l'economia sarebbe entrata in una più grave e più duratura recessione..." dice nell'audizione semestrale alla commissione per il Servizi finanziari della Camera.

"La recessione è grave e le condizioni finanziarie restano difficili; credo però seriamente che siamo riusciti a metà ottobre, grazie a un'azione coordinata a livello globale, alla saggezza e alla lungimiranza del Congresso nel mettere a disposizione i fondi necessari, a evitare un collasso del sistema finanziario globale che ci avrebbe portato a una crisi economica veramente profonda e protratta".