Monetario, su oggi riversamenti fiscali, derivati poco mossi

lunedì 25 agosto 2008 11:44
 

MILANO, 25 agosto (Reuters) - Nulla di rilevante da segnalare sui derivati sull'interbancario in una giornata assolutamente scarna di dati macroeconomici e con la chiusura londinese, ma che tuttavia vedrà riversamenti fiscali per oltre 10 miliardi.

"Non è un'agenda povera, non c'è proprio agenda" ironizza un operatore che prevede calma piatta per tutta la seduta. "Non prevediamo movimenti sui derivati". Per quanto riguarda la liquidità, il saldo dell'eurosistema si è attestato venerdì a 214,3 miliardi di euro, con numeri neri a ieri sera pari a 147,3 miliardi.

"Su oggi sono attesi riversamenti fiscali nell'ordine di 12 miliardi di euro" dice un altro tesoriere.

Venerdì scorso, i timori circa il riaccendersi dell'inflazione hanno determinato un lieve ribasso per i derivati sui tassi della zona euro. Sulla curva dei derivati Euribor la rotta sembra essere marginalmente invertita sulle scadenze più lontane. Se il futures a settembre alle 11,30 cede infatti 0,005 a 95,015, quello a dicembre avanza di 0,015 a 94,955 e marzo guadagna 0,030 a 95,235.

L'overnight su Mid viaggia attorno a quota 4,27%

"Una variabile pesante, specie in assenza di dati, resta il prezzo del petrolio" dice il tesoriere.

Venerdì scorso il greggio leggero Usa ha registrato la maggior flessione dal 2004. Oggi il prezzo è tornato a salire sopra quota 115 sulle tensioni geopolitiche, con la Russia che ha affermato che le sue truppe resteranno in uno dei principali porti sul Mar Nero della Georgia.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.