PUNTO 1-Zona euro,M3 +2,5% agosto,prestiti a privati quasi fermi

venerdì 25 settembre 2009 10:34
 

(aggiunge dettagli)

FRANCOFORTE, 25 settembre (Reuters) - I prestiti al settore privato nell'area euro sono rallentati fino quasi a fermarsi del tutto ad agosto, scendendo ad un tasso annuo prossimo allo zero e pari a +0,1% dal +0,7% di luglio (rivisto da +0,6%) secondo i dati comunicati dalla Banca centrale europea.

Gli economisti interpellati da Reuters avevano previsto una frenata a +0,3%.

La crescita annua dei prestiti alle imprese non finanziarie è scesa allo 0,7% dall'1,6% del mese precedente.

La Bce ha prestato enormi quantità di fondi a basso costo alle banche negli ultimi mesi, sollecitando gli istituti di credito a trasferire la liquidità ai propri clienti; ma la richiesta di credito sembra frenata anche dalla debolezza dell'economia.

La massa monetaria M3 ha visto una crescita annua del 2,5% il mese scorso, inferiore alle attese che indicavano una crescita del 2,7% e in rallentamento rispetto a luglio (+3%). La media mobile sui tre mesi a giugno è scesa al 3% dal 3,4% del periodo maggio-luglio.