Lottomantica ripensa a progetto bond, possibile nuovo mandato

giovedì 25 giugno 2009 12:45
 

MILANO, 25 giugno (Reuters) - Il mandato del Cda di Lottomatica LTO.MI per l'emissione di un prestito obbligazionario è scaduto, ma la società potrebbe rinnovarlo e puntare all'emissione nelle prossime settimane, visto il miglioramento delle condizioni del mercato.

Lo dicono a Reuters fonti bancarie.

Esattamente un anno fa, nel giugno dello scorso anno, il Cda aveva deliberato l'emissione di un bond non convertibile fino a 500 milioni di euro per allungare la vita media del debito.

Ma il peggioramento delle condizioni del mercato a causa della crisi finanziaria ha costretto l'accantonamento del progetto.

"Ora però il mercato è tornato buono, con spread più stretti e soprattutto un'ottima domanda, quindi ci sono tutte le condizioni per riprendere in considerazione l'operazione" dice una fonte bancaria vicina all'operazione.

Nel frattempo la società, che aveva in scadenza lo scorso dicembre il suo bond emesso nel 2003 da 360 milioni, ha fatto ricorso per il rimborso a un finanziamento bancario da 350 milioni e a proprie disponibilità di cassa.

"Emettere un nuovo bond sarebbe l'occasione buona per rifinanziarsi" aggiunge una delle fonti.

Al momento l'emissione più adatta per Lottomatica pare essere della durata di 5 anni con cedola attorno al 6-6,5% per un ammontare "a partire dai 500 milioni, ma potrebbe trovare tranquillamente domanda anche un miliardo" dice una delle fonti. "Certo dipenderà dalle condizione del mercato al momento della decisione del Cda" aggiunge.

Il cda ha una riunione già fissata il 30 luglio per i risultati societari, ma potrebbe essere convocato anche in altra data.

Lottomatica ha rating 'BBB-' non investment grade.