SCHEDA - Tremonti-swap, dettagli e procedura

venerdì 27 marzo 2009 13:47
 

MILANO, 27 marzo (Reuters) - Il ministero del Tesoro italiano ha dato il via questa settimana a un nuovo strumento per fornire liquidità alle banche attraverso uno scambio di Certificati del Tesoro (Cst), emessi ad hoc, con altri certificati di deposito con le medesime caratteristiche emessi dalle banche stesse.

La loro funzione principale è quella di essere consegnabili come garanzia in occasione delle operazioni di finanziamento della Bce.

Di seguito dettagli e procedura relativi al nuovo tipo di strumento.

* Dal 26 marzo le banche possono presentare, in linea di massima ogni martedì e ogni giovedì, le richieste al ministero dell'Economia e alla Banca d'Italia.

* Per tali domande le banche devono utilzzare il modulo pubblicato sul sito del Tesoro, al link: here

* Le banche interessate indicano al Tesoro quale ammontare vogliono scambiare, da quale data di partenza e per quale durata. La durata massima iniziale è di 6 mesi, ma è possibile prolungarla fino alla scadenza massima del 30 giugno 2010.

* Le richieste vengono vagliate dalla Banca d'Italia che entro tre giorni lavorativi conduce un'istruttoria sulla capitalizzazione e la solvibilità della banca richiedente e ne comunica i risultati al Tesoro.   Continua...