Monetario, nuovo balzo depositi presso Bce, liquidità abbondante

venerdì 24 luglio 2009 12:00
 

MILANO, 24 luglio (Reuters) - Il nuovo previsto accumulo di fondi sull'interbancario torna a far lievitare i depositi presso la Bce al record dalla prima settimana di luglio, in vista della pausa del fine settimana e del progressivo avvicinarsi della chiusura della riserva obbligatoria.

Aggiornate a questa mattina, le statistiche dell'istituto centrale di Francoforte mostrano che le banche commerciali hanno depositato in cambio di un modesto 0,25% ben 192.833 miliardi di euro, più di 20 miliardi oltre l'utilizzo dei depositi della seduta dell'altroieri.

Si tratta del massimo dal 6 luglio scorso, a segnale di un sistema in cui la liquidità resta in forte eccesso mantiene sotto forte pressione i tassi di mercato sul tratto a breve.

In ragione di un livello di fondi destinato a rimanere eccedente - "anche andassero deserte le prossime due aste", ipotizza un tesoriere" - l'utilizzo dei depositi a un giorno presso la banca centrale è comunque destinato a un'ulteriore risalita.

"Si potrebbe facilmente tornare oltre i 200 miliardi... per smaltire l'eccesso di fondi occorrerà aspettare per lo meno il rientro delle prossime aste a tre mesi, ammesso e non concesso vengano rinnovate per un importo sufficientemente contenuto" spiega l'addetto ai lavori.

Intorno alle 12 il periodo overnight è indicato in area 0,20/25%, al di sotto della media Eonia di 0,355% ieri che potrebbe cui dovrebbe essere sostanzialmente allineata quella odierna.

Guardando alle scadenze immediatamente successive procede ininterrotta flessione dell'Euribor trimestrale, riferimento chiave per le operazioni interbancarie e in particolare quelle indicizzate.

Al fixing londinese il tasso mette a segno l'ennsimo minimo record di 0,921%, sei millesimi sotto il livello di ieri, mentre passano a 0,366% da 0,365% la settimana e a 1,170% da 1,175% il sei mesi.

Ancora poco mossa la strip dei derivati: sulla curva Euribor il futures a settembre FEIU9 risale di 5 millesimi a 99,12, dicembre FEIZ9 è stabile a 98,97 e marzo 2010 FEIH0 cede un tick a 98,79.