Btp in leggero calo su rialzo borse, spread tocca minimo a 75 pb

lunedì 24 agosto 2009 12:16
 

 MILANO, 24 agosto (Reuters) - Dopo la buona performance di
venerdì, il secondario italiano registra una lieve inversione di
rotta in linea con i bond della zona euro, in una giornata
segnata dal ritorno dell'ottimismo sull'azionario.
 In questo scenario lo spread tra i rendimenti dei decennali
italiani e tedeschi è tornato a restringersi rispetto al target
a 80 punti base indicato dagli analisti la settimana scorsa.
Intorno alle 12,00 viaggia sui 77 punti base, dopo essere sceso
fino a 75 punti base, ripetendo l'exploit della seduta di
venerdì.
 "I rendimenti non si muovono molto questa mattina", spiega
lo strategist Luca Cazzulani. "Sul 10 anni c'è stato un po' più
di movimento, ma sempre su livelli contenuti".
 In una giornata povera di spunti sul fronte macro, il
principale indicatore direzionale restano le borse, che sembrano
spingere fortemente in positivo.
 "C'è una sensazione di moderato ottimismo sui mercati,
aggiunge Cazzulani. "Un'inversione di questo trend positivo
dovrebbe presentarsi a metà settembre con un ritorno generale
alla cautela. E' presto per dire di essere usciti
dall'incertezza, ma i dati positivi che dovrebbero continuare ad
arrivare danno benzina ai mercati e penalizzano i bond".
 Anche questa mattina i volumi del secondario sono abbastanza
rarefatti, proseguendo la tendenza di assenza di grandi scossoni
di questo agosto. Finora non ci sono stati scambi su Mts sul
decennale, il due anni è passato di mano per 25 milioni in
un'unica operazione, il 30 anni ha scambiato 12 milioni e mezzo.
 "Dalla prossima settimana i volumi torneranno su volumi
interessanti", anticipano i dealer.
 
 IN ATTESA DELL'ASTA
 Questa settimana l'Italia sarà nuovamente impegnata con le
aste, con il Tesoro pronto a collocare titoli sia a brevissimo
che a medio-lungo.
 Per l'offerta di Bot, in agenda mercoledì, verranno
collocati solo 10 su 13,5 miliardi in scadenza attraverso il Bot
a febbraio 2010.
 "Mi ha colpito la diminuzione dell'ammontare dei Bot",
commenta Cazzulani. "E' un segnale positivo: il Tesoro ha
un'esigenza minore di rifinanziamento e si può permettere di
diminuire la quantità offerta".
 Nell'asta a medio-lungo di venerdì, che coinvolgerà il Btp
decennale al settembre 2019, il 3 anni al luglio 2012 e un Cct
al luglio 2016, gli analisti prevedono un'offerta complessiva
per i Btp in una forchetta tra 5 e 6 miliardi e di circa 1,5
miliardi per il Cct.
 "L'assorbimento non andrà verosimilmente incontro a nessun
ostacolo", dice un dealer. "Anzi, la fase di restringimento
dello spread dovrebbe favorire la domanda".

============================= 12,10 ==========================
                                PREZZI  VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND SETT.   FGBLc1      121,92  (-0,11)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    103,20  (-0,07)      1,407%
 BTP 10 ANNI (SET 19) IT10YT=TT   101,70  (-0,12)      4,082%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT   100,62  (-0,59)      5,021%
 
 ========================= SPREAD (PB) =========================
                                       CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     27                   27
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      1                    3
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     77                   76
  - livelli minimo/massimo        75,0/77,8        75,0/84,0
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    103                  101
 BTP 2/10 ANNI                      267,5               267,6
 BTP 10/30 ANNI                      93,9                91,4
==============================================================