Edison, ora no a vendita quota Zaleski, operazione ad hoc - AD

lunedì 24 novembre 2008 11:15
 

MILANO, 24 novembre (Reuters) - Non è il momento per cedere sul mercato il 10,2% che Romain Zaleski detiene in Edison EDN.MI e comunque ci vorrebbe un'operazione ad hoc.

E' quanto sostiene l'AD di Foro Bonaparte, Umberto Quadrino. "Una quota così importante per essere messa sul mercato avrebbe bisogno di un'operazione ad hoc e non è il momento migliore. Quindi chi prenderà la decisione, la Carlo Tassara e le banche, valuterà se cedere questa partecipazione come le altre", ha detto il manager a margine di un convegno.

Il finanziere franco-polacco è il terzo azionista di Edison alle spalle di EdF (EDF.PA: Quotazione) e la cordata di municipalizzate italiane guidata da A2A (A2.MI: Quotazione).

Secondo alcuni quotidiani è attesa per domani la formalizzazione dell'accordo tra tutte le banche creditrici della Tassara per il rifinanziamento del debito del finanziere nei confronti di alcuni istituti di credito esteri.

A2A non ha escluso che potrebbe essere interessata a rilevare la quota di Zaleski per bilanciare la presenza di EdF che tra quote dirette e indirette detiene oltre il 50% di Edison.