Crisi, Confcommercio a governo: urgenti sforzi per nuove risorse

mercoledì 24 giugno 2009 10:57
 

ROMA, 24 giugno (Reuters) - Confcommercio apprezza le misure assunte dal governo per constrastare la crisi ma sollecita sforzi per raccogliere nuove risorse.

Lo ha detto il presidente Carlo Sangalli nell'intervento all'assemblea annuale della confederazione.

"Per l'azione sui fondamentali, ogni sforzo per il reperimento di ulteriori risorse è necessario ed urgente", ha detto Sangalli.

Parlando della manovra estiva che il governo si accinge a varare questo venerdì, Sangalli ha accolto con soddisfazione il varo di un premio per le aziende che decidono di non licenziare.

"Il lavoro è il miglior fondamento della sicurezza sociale. Sollecitiamo, allora, il varo di misure come il premio di occupazione per le imprese che assumano lavoratori in cassa integrazione o che rinuncino a procedere a licenziamenti o a far ricorso alla cassa integrazione, e gli incentivi all'autoimpiego, ossia la capitalizzazione dei sussidi per lavoratori che usufruiscono di ammortizzatori sociali e decidano di avviare un'attività autonoma", ha detto Sangalli.

L'associazione sprona poi il governo a ridurre le tasse e a rivedere "aspetti particolarmente penalizzanti, proprio in questa fase di crisi, della disciplina Ires, come i limiti posti alla deducibilità degli interessi passivi".