September 24, 2008 / 2:56 PM / 9 years ago

PUNTO2-Mercati mettono a rischio economia, serve azione-Bernanke

3 IN. DI LETTURA

(Aggiunge dettagli)

WASHINGTON, 24 settembre (Reuters) - Mercati finanziari sottoposti a una situazione di "stress straordinario" mettono a rischio la già fragile economia Usa secondo il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke.

Intervenendo dinanzi alle commissioni economiche riunite delle due Camere, Bernanke chiede al Congresso Usa di agire per evitare conseguenze che potrebbero rivelarsi "molto gravi".

"L'intensificarsi della situazione di stress finanziario nelle ultime settimane, rendendo le banche ancora più caute nella concessione di credito a famiglie e imprese, potrebbe rivelarsi un ulteriore significativo freno alla crescita", ha avvertito Bernanke.

"I rischi al ribasso per lo scenario economico restano fonte di significativa preoccupazione", ha aggiunto.

Il Congresso americano ha all'esame un piano di salvataggio del settore finanziario da 700 miliardi di dollari.

"L'intervento del Congresso è necessario con urgenza per stabilizzare la situazione ed evitare quelle che altrimenti sarebbero conseguenze molto gravi per i nostri mercati finanziari e la nostra economia".

Bernanke ha dipinto un quadro dell'economia Usa che vede un mercato del lavoro debole e un elevato tasso di disoccupazione.

Dopo aver dato prova di sorprendente resilienza nel secondo trimestre, più di recente l'economia ha decelerato in maniera generalizzata, ha detto Bernanke, prevedendo per il Pil un'espansione al di sotto del tasso potenziale nella seconda metà dell'anno. Man mano che il funzionamento normale dei mercati si ristabilirà, la crescita dovrebbe tornare ad accelerare.

A dispetto del rallentamento dei prezzi del petrolio e delle materie prime, la spesa dei consumatori probabilmente resterà fiacca nel breve termine.

Sebbene il raffreddamento dei prezzi dell'energia renda più favorevoli le prospettive per l'inflazione, l'incertezza a riguardo resta molto elevata.

"I rischi al rialzo sull'inflazione restano anch'essi una preoccupazione significativa", ha sottolineato Bernanke.

I derivati sui tassi d'interesse hanno esteso i rialzi dopo la testimonianza di Bernanke, contemporanea a un dato sulle vendite di case che ha evidenziato una flessione del 2,2% ad agosto. I futures sono arrivati a prezzare all'80% la probabilità di un taglio da parte della Fed a ottobre.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below