Ucraina, S&P declassa rating a 'B', mantiene outlook negativo

venerdì 24 ottobre 2008 17:41
 

KIEV/LONDRA, 24 ottobre (Reuters) - Standard & Poor's comunica di aver ridotto la propria valutazione di lungo termine sul debito in valuta estera dell'emittente sovrano Ucraina.

A causa dei costi del salvataggio del sistema bancario, il giudizio dell'agenzia viene declassato a 'B' dal precedente 'B+' con prospettive che restano negative.

L'Ucraina è uno dei numerosi mercati emergenti che hanno fatto richiesto l'assistenza del Fondo monetario internazionale di fronte a condizioni di finanziamento rese sempre più ardue dalla crisi globale.

Secondo le autorità di Kiev, il Fondo potrebbe mettere a disposizione del paese fino a 14 miliardi di dollari.

La valuta ucraina ha visto da una settimana a questa parte un deprezzamento vicino al 20% a dispetto dei reiterati interventi della banca centrale, scesa in campo vendendo dollari dalle proprie riserve.

A parere degli analisti le banche locali potrebbero essere in difficoltà nel rifinanziare il proprio indebitamento.

"Il downgrade riflette i costi crescenti cui il governo deve far fronte per la necessaria ricapitalizzazione del sistema bancario, sullo sfondo del rallentamento della crescita e del maggior rischio di cambio" spiega in una nota ai clienti l'analista S&P Frank Gill.