Unicredit, in primi 2 mesi erogati nuovi crediti per 2 mld - AD

lunedì 23 marzo 2009 19:17
 

MILANO, 23 marzo (Reuters) - Nei primi due mesi del 2009 Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) ha effettuato nuove erogazioni di credito per circa 2 miliardi di euro.

Lo ha detto l'AD Alessandro Profumo nel corso del suo intervento a un convegno sulla crisi finanziaria organizzato dalla Uilca.

"Nei primi due mesi dell'anno ci sono state nuove erogazioni per circa 2 miliardi, che sono quattrini veri", ha detto Profumo spiegando che si tratta sia di crediti erogati a nuovi clienti che di rinnovi di linee di credito scadute.

Profumo ha sottolineato che il core business del gruppo è quello di banca commerciale che a fine 2008 aveva erogato a famiglie e imprese crediti per 612 miliardi a fronte di un volume per 80 miliardi di attività di trading, in larga parte su titoli di stato necessari per gestire la liquidità.

"In questa ultima fase abbiamo lanciato una serie di iniziative importanti, ben prima che se ne parlasse per il sistema dei Tremonti bond", ha detto l'AD facendo riferimento all'utilizzo di meccanismi come ad esempio la sospensione della rata dei mutui per le famiglie in difficoltà.

Relativamente al tema dei bonus per i manager Profumo ha parlato della necessità di costruire delle regole comuni a livello europeo e globale. "Oggi viene messa la croce sui noi manager. Non voglio entrare nel merito se ce la meritiamo o no, è fondamentale ragionare su quali siano gli elementi che stanno in mezzo tra essere imprenditore, manager o proprietario di impresa. I confini sono piuttosto labili", ha detto.

"Dobbiamo stare attenti a costruire regole che siano quanto meno europee se non globali. Il rischio è di non riuscire più ad attrarre talenti... e finiremo per non crescere ", ha concluso.

La settimana scorsa Unicredit, in linea con gli annunci dei mesi scorsi e con la governance del gruppo, ha ribadito che il 2008 non vedrà alcun bonus per la performance dell'AD, dei deputy Ceo e dei componenti del management committee.