Italia, deficit/Pil a 2,2% in 2013,inflazione a 1,5% in 2010-Rpp

mercoledì 23 settembre 2009 12:33
 

ROMA, 23 settembre (Reuters) - Il quadro di finanza pubblica aggiornato con la Relazione previsionale e programmatica 2010, pubblicata nel sito del Tesoro, mostra un deficit/Pil programmatico al 2,7% nel 2012 e al 2,2% nel 2013 allontanando il traguardo di pareggio di bilancio.

Per il 2009 il rapporto tra indebitamento della PA e Pil è visto al 5,3% con un calo al 5% nel 2010 e al 3,9% nel 2011. Il quadro programmatico sconta manovre nette di 0,4 punti di Pil nel 2011, e di 1,2 punti sia nel 2012 che nel 2013.

Il debito pubblico in rapporto al Pil è previsto a 115,1 quest'anno, salirà a 117,3 nel 2010 per cominciare a scendere a 116,9 nel 2011, 115,1 nel 2012 e 112,7 nel 2013.

La previsione sul Pil è stata aggiornata con una stima 2009 al -4,8% e numeri di nuovo positivi dal 2010, visto a +0,7% e poi al 2% negli anni successivi fino al 2013.

L'inflazione programmata, indicata allo 0,7% nel 2009, è fissata all'1,5% negli anni successivi dal 2010 al 2013.