Deutsche bank eventualmente interessata a sportelli italiani- AD

mercoledì 23 settembre 2009 15:08
 

MILANO, 23 settembre (Reuters) - Deutsche bank è interessata ad acquistare sportelli in regioni italiane non coperte dalla sua attuale rete, nel caso se ne presentasse l'occasione.

Lo ha detto Flavio Valeri, amministratore delegato di Deutsche Bank in Italia, a margine di una conferenza stampa in cui è stato annunciato il cambio del nome della carta di credito del gruppo da BankAmericard a Deutsche Credit Card.

Gli è stato chiesto se Deutsche bank è interessata ad acquistare nuovi sportelli e Valeri ha risposto: "Se un gruppo bancario ci offrisse sportelli in regioni in cui noi non siamo ancora presenti, potremmo prendere in considerazione la cosa, vista l'importanza che attribuiamo all'espansione territoriale".

Deutsche bank, in Italia dal 1977, è già presente in Lombardia (soprattutto dopo l'acquisto nel 1994 della Banca Popolare di Lecco), Liguria, Piemonte, Lazio, Campania e Puglia.

Deutsche Bank lo scorso anno aveva fatto un'offerta per l'acquisizione di 150 sportelli messi in vendita da Mps (BMPS.MI: Quotazione) seguendo gli impegni con l'Antitrust dopo l'acquisto di Antonveneta. Ma l'offerta nel dicembre scorso è stata rifiutata dalla banca senese. "Noi non aggiorniamo la nostra offerta, è una loro decisione" ha commentato Valeri.

Gli è stato poi chiesto se la banca, che dal 1995 controlla Finanza & Futuro, fosse interessata anche a Fideuram, di cui Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) sta valutando la cessione. Valeri ha risposto che, da una parte, Fideuram è una realtà molto più grande di Finanza & Futuro, dall'altra, che è politica di Deutsche continuare a investire nella sua società di gestione di risparmio, puntando al suo sviluppo.