Cdp, forte incremento raccolta postale da inizio anno - AD

lunedì 23 marzo 2009 15:01
 

MILANO, 23 marzo (Reuters) - Complice l'incertezza creata dalla crisi finanziaria, la raccolta postale ha segnato dall'inizio dell'anno un forte aumento, facendo affluire nuova liquidità nelle casse della Cdp.

Lo ha detto Massimo Varazzani, amministratore delegato della Cassa, nel corso del convegno annuale sul Private Equity organizzato da Aifi.

Da gennaio a oggi la raccolta postale è stata intorno ai 3,3 miliardi di euro, con un incremento "forte" rispetto allo stesso periodo del 2008.

Parlando del modo di operare della Cdp nel corso, l'AD ha detto: "non è nell'interesse della Cassa fare utili stratosferici". "Voglio fare utili ragionevoli, impieghi più sicuri possibile e restituire i soldi ai correntisti", ha aggiunto, sottolineando la responsabilità della Cassa nei confronti dei cittadini che investono negli strumenti di risparmio postale. Varazzani ha ribadito che in uno dei prossimi Cda proporrà di investire 1 miliardo nella Sgr in via di costituzione, insieme ad Accri e Abi, per investimenti nello housing sociale.

La Cassa potrebbe, inoltre, mettere a disposizione un plafond di 5 miliardi di euro per finanziamenti alle piccole e medie imprese italiane da canalizzare attraverso il sistema bancario. Per quest'ultima iniziativa manca ancora, però, un passaggio normativo che dovrebbe arrivare a inizio aprile.