Crisi, settimana corta fa parte di cassetta attrezzi - Brunetta

lunedì 22 dicembre 2008 13:24
 

ROMA, 22 dicembre (Reuters) - L'ipotesi di introdurre la settimana corta tagliando il numero di ore lavorate e i salari è uno degli strumenti di Welfare cui il governo può attingere per affrontare la crisi economica in corso.

Lo ha detto il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta a margine di una conferenza stampa.

"La cassetta degli attrezzi per le politiche del lavoro è molto densa e prevede tanti strumenti", ha detto Brunetta.

"È una delle modalità che normalmente si utilizza in momenti di crisi per distribuire risorse di Welfare, per distribuire lavoro e occupazione, che diminuisce, tra un numero di gente più elevato, riducendo l'orario di lavoro, che sia giornaliero o settimanale, ed ovviamente anche il salario", ha aggiunto.

La possibilità di ricorrere alla settimana corta è stata annunciata sabato dal Capo del governo Silvio Berlusconi riferendosi alla proposta di cui si discute in Germania di ridurre.

In un'intervista a Repubblica, il ministro del Welfare Maurizio Sacconi ha formulato oggi una proposta più articolata.

Secondo Sacconi si può andare in cassa integrazione per una parte della settimana e lavorare per la restante.