22 settembre 2008 / 12:54 / tra 9 anni

G7 si impegna a salvaguardia di sistema finanziario

WASHINGTON (Reuters) - Ministri delle Finanze e governatori delle banche centrali del G7 si sono consultati oggi sulla situazione dei mercati, annunciando che manterranno viva una stretta collaborazione e dicendosi pronti a misure per salvaguardare il sistema finanziario.

In un comunicato diffuso al termine di una conference call, il Gruppo dei Sette ha espresso forte apprezzamento per le iniziative di Washington a sostegno dei bilanci bancari gravati da asset illiquidi.

“Ci impegnamo a rafforzare la collaborazione internazionale e ad affrontare le continue sfide per l‘economia globale e i mercati finanziari, mantenendo un‘intensificata e stretta cooperazione tra ministri delle finanze, banche centrali e autorità di controllo”, si legge nella nota.

“Siamo pronti a qualunque azione si renda necessaria, a livello individuale o collettivo, per assicurare la stabilità del sistema finanziario internazionale.”

Il G7 ha sottolineato l‘importanza di una regolamentazione più efficace e della necessità di ristabilire liquidità e stabilità sui mercati.

Riasserendo l‘impegno a seguire le indicazioni giunte dal Financial Stability Forum (Fsf), il G7 si è detto in attesa del nuovo rapporto dell‘Fsf sui progressi nel rafforzamento della vigilanza e della normativa prudenziale.

Il Gruppo dei Sette include Stati Uniti, Canada, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Francia e Germania.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below