Crisi, al via tavolo anche su contratti, Letta:tutti collaborino

giovedì 22 gennaio 2009 16:51
 

ROMA, 22 gennaio (Reuters) - La crisi economica in corso è difficile e si può superare solo con la collaborazione di tutte le parti sociali.

Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, aprendo la riunione in corso a Palazzo Chigi con in sindacati e le associazioni datoriali. Assente il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

Letta ha annunciato che al termine della riunione sulla crisi sarà affrontato anche il tema della riforma del modello contrattuale. La Cgil ritiene che non sia il momento di modificare il sistema mentre gli altri sindacati e la Confindustria premono per suggellare l'accordo.

Il nodo principale da risolvere al tavolo riguarda le risorse per gli ammortizzatori sociali che il governo vuole reperire attraverso il Fondo sociale europeo. Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ha parlato nei giorni scorsi di 8 miliardi oltre al miliardo stanziato nel decreto anti crisi.

Manca al momento un accordo con le Regioni che però gestiscono il fondo.

Per questo, dopo che la riunione prevista per ieri è slittata, anche le Regioni sono presenti al tavolo con le parti sociali.