Fisco, Berlusconi pensa a taglio Irap con fondi scudo - Scajola

giovedì 22 ottobre 2009 09:06
 

ROMA, 22 ottobre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi pensa a ridurre l'Irap con il gettito dello scudo fiscale.

Lo dice il ministro dello Sviluppo Claudio Scajola in un'intervista a la Repubblica.

"Il presidente Berlusconi sta pensando di devolvere una parte delle entrate derivanti dallo scudo fiscale alla riduzione dell'Irap, un'imposta che incide sul costo del lavoro. Tremonti ha fatto bene a preservare i conti pubblici. Ora però serve altro", dice Scajola nell'intervista.

Scajola interviene anche sull'elogio del posto fisso fatto da Tremonti, che ha suscitato sorpresa all'interno del governo. Alla domanda se la mossa del ministro dell'Economia sia un passo verso il "dopo Berlusconi", Scajola risponde parlando di dietrologie "francamente ridicole". E aggiunge: "Fino a che Berlusconi è in campo e ha il consenso degli elettori, il leader è lui".

"Io sono uno di quelli che, insieme a Berlusconi, dialoga di più con Tremonti. Certo, a volte è un dialogo maschio, detto in altro modo: ogni tanto mi fa arrabbiare", dice Scajola alludendo alle frizioni tra Tremonti e diversi ministri.

Con le regionali alle porte, il ministro dello Sviluppo invita il sottosegretario all'Economia Nicola Cosentino, in lizza per la presidenza della Campania, "a valutare se l'eventuale candidatura non lo esponga al rischio di un'aggressione mediatica e giudiziaria". Scajola si riferisce alle polemiche sorte dopo che alcuni pentiti hanno chiamato in causa Cosentino per collusioni con il clan casertano dei casalesi.

E Giancarlo Galan? Scajola ritiene un errore non ricandidare in Veneto "uno dei presidenti di regione più stimati d'Italia e che riscuote anche l'apprezzamento dell'opposizione".

"Sono comunque convinto che Berlusconi e Bossi, come sempre, siano in grado di trovare la soluzione migliore", aggiunge il ministro riferendosi alle mire della Lega in Veneto.