Monetario, situazione migliora, euribor 3 mesi minimo da giugno

mercoledì 22 ottobre 2008 13:42
 

MILANO, 22 ottobre (Reuters) - Il mercato interbancario contina a registrare piccoli progressi in termini di distensione. Oggi a far da portabandiera del nuovo corso è stato il tasso dell'euribor a tre mesi, fissato a un livello che non vedeva dal gionro scorso.

Oltre a ciò continuano a vedersi una maggior presenza di controparti sul mercato, un timido interesse anche su scadenze al di fuori del solo overnight, proposte in lettera consistenti, maggiore vivacità sul mercato dei repo, dicono i tesorieri.

"Oggi abbiamo visto scambi su scadenze oltre i 9 mesi per ammontari consistenti: non si vedevano da settimane" dice un tesoriere.

Resta sul mercato un livello stratosferico di liquidità, che la Bce per altro continua ad aumentare, mentre le banche continuano a riversare quella in eccesso sui conti della Bce anche se remunerata a tassi stracciati.

"E' certamente un fardello ingombrante, destinato ad essere smaltito entro l'11 novembre, quando termina il periodo di mantenimento della riserva" dice un tesoriere.

I depositi overnight, remurati al tasso penalizzante del 3,25% contro un Eonia ieri del 3,572%, sono tornti a salire ieri a 230,8 mld.

E' nell'attuale periodo di mantenimento che c'è stato il consistente balzo, in coincidenza con la riduzione da parte della Bce a 100 pb da 200 pb del corridoio tra le due standing facilities. "Meglio avere la Bce come controparte, anche se a tassi bassi" dice un tesoriere.

EURIBOR 3 MESI A MINIMO DA GIUGNO, IN CALO ANCHE IL LIBOR   Continua...