PUNTO 1-Argentina,borsa crolla dopo piano governo fondi pensione

mercoledì 22 ottobre 2008 16:22
 

(cambia titoli, aggiunge reazione mercati)

BUENOS AIRES, 22 ottobre (Reuters) - Il presidente di centro-sinistra dell'Argentina, Cristina Fernandez, ha firmato ieri un progetto di legge di riforma che prevede la nazionalizzazione del sistema pensionistico privato da 30 miliardi di dollari.

L'intervento, inaspettato e audace, ha scosso i mercati nazionali mandando in caduta libera le quotazioni dei titoli azionari e dei bond argentini.

Nelle prime battute il MerVal MERV, l'indice di riferimento della borsa argentina cede il 10% sotto la soglia dei 1000 punti.

I forte calo anche i bond negoziati in Argentina, che in avvio contrattazioni cedono in media il 7%. I fondi pensione sono tra i maggiori investitori sui bond argentini e sul mercato azionario.

I leader politici e legislatori del partito peronista al governo e alcuni gruppi dell'opposizione hanno approvato il provvedimento di nazionalizzazione, indicandolo come un intervento teso a garantire le pensioni in un periodo di turbolenza finanziaria globale.

Secondo i critici, invece, il governo sta mettendo le mani sui fondi pensione saccheggiandoli in vista in una Finanziaria pesante, che dovrà trovare miliardi di dollari per far fronte ai propri impegni finanziari, ma il presidente ha ribattuto dicendo che i saccheggiatori sono invece gli amministratori dei fondi pensione privati.

Il Congresso, controllato dagli alleati della Fernandez, dovrà discutere della misura la prossima settimana.   Continua...