Italia a G20 da vera protagonista politica estera - Berlusconi

martedì 22 settembre 2009 15:17
 

ROMA, 22 settembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha detto che il governo italiano parteciperà da vero protagonista della politica estera e internazionale al vertice del G20 che si terrà il 24 e il 25 settembre a Pittsburgh in Pennsylvania.

Il Cavaliere, nella conferenza stampa seguita al Consiglio dei ministri di oggi sulla Finanziaria 2010 è tornato nuovamente a criticare i giornalisti che "si devono togliere gli occhiali e dare una visione reale dell'azione di governo".

Berlusconi ha anche annunciato che i ministri sono stati interdetti dal rispondere a domande di gossip, mentre quello che la stampa deve chiedere deve riguardare la "politica vera" e non quella delle "chiacchiere.

"Andiamo a portare il lavoro del G8, del G14 e del G21 al G20 da protagonisti della politica estera, grazie alla nostra esperienza, a tutto quello che abbiamo saputo costruire di rapporti coi premier degli altri paesi e quindi a fare da veri protagonisti di politica internazionale", ha detto Berlusconi.

Il capo del governo ha aggiunto di sentirsi molto orgoglioso dei risultati conseguiti in politica estera e ha citato tra "i goal" dell'Italia "la ripresa dei rapporti tra l'amministrazione americana e l'amministrazione della Federazione russa" dopo la decisione Usa di rinunciare allo scudo missilistico europeo.

"Mi piacerebbe che la stampa italiana si togliesse gli occhiali e invece molto spesso rendono difficile la visione reale del ruolo dell'Italia e dell'azione del nostro governo", ha detto Berlusconi.

"A proposito ho chiesto ai ministri di non rispondere più a vostre domande di gossip. A me di qui in avanti potete fare solo queste domande: quanti appartamenti consegnerà il 29 di settembre all'Aquila, cose di politica vera perchè noi facciamo la politica delle realizzazioni concrete. La politica delle chiacchiere la lasciamo agli altri. Auguri e buon lavoro", ha concluso Berlusconi, salutando i giornalisti senza concedere alcuna domanda.

Berlusconi è partito poi alla volta degli Stati Uniti dove parteciperà oltre che al vertice del G20 anche all'Assemblea annuale delle Nazioni Unite.