Francia, Stato investirà in capitale 6 banche 10,5 mld in 2008

martedì 21 ottobre 2008 08:15
 

PARIGI, 21 ottobre (Reuters) - Lo Stato francese si è detto pronto a investire 10,5 miliardi di euro nel capitale di sei grandi banche francesi per rafforzare il patrimonio e consentire loro di riaprire il rubinetto del credito a beneficio della clientela, come le imprese, depressa dalla crisi finanziaria.

Il piano prevede che lo Stato sottoscriva da qui fino a fine anno dei titoli di debito subordinato, emessi dalle banche, a un tasso di interesse superiore di circa 400 punti base a quello utilizzato per i prestiti "non a rischio".

Tra le banche interessate all'inziativa ci sono le Crédit Agricole (CAGR.PA: Quotazione), che riceverà la somma più importante, 3 miliardi, BNP Paribas (BNPP.PA: Quotazione) 2,55 miliardi, Société Générale (SOGN.PA: Quotazione)> 1,7 miliardi, Crédit Mutuel 1,2 miliardi, le Casse di risparmio 1,1 miliardi e le banche popolari 950 milioni.

Nel caso la tensione sui mercati non si spenga, lo Stato è pronto a sostenere il mercato del credito con un investimento della stessa portata nel 2009, ha garantito il ministro dell'Economia Christine Lagarde.