November 21, 2008 / 3:18 PM / 9 years ago

Tesoro, probabile concambio Cct/Btp a inizio dicembre - banche

4 IN. DI LETTURA

MILANO, 21 novembre (Reuters) - L'estrema debolezza del comparto dei Cct fa riemergere tra gli specialist del mercato obbligazionario l'ipotesi di un concambio da parte del Tesoro con acquisto di Cct e vendita alle banche di Btp. L'operazione potrebbe essere effettuata successivamente alla tornata d'asta a medio lungo della prossima settimana.

"La settimana più adatta sarebbe quella che termina il 5 dicembre, dopo le aste della prossima settimana" dice uno specialist. "Se si fa, si deve fare lì".

"Un concambio, strada seguita già altre volte, potrebbe dare un certo sostegno al comparto, anche se ci sarebbe bisogno di misure più consistenti" dice un altro specialist.

Il comparto dei Cct da tempo sta soffrendo di una consistente disaffezione da parte degli investitori, da una parte, come tutti i titoli a tasso variabile, per le attese dei prossimi tagli dei tassi, dall'altra perchè è penalizzato dalla concorrenza con il tasso euribor, ben più appetibile.

Ieri il Tesoro, quando ha annunciato le tipologie di titoli a medio-lungo in asta la prossima settimana ha escluso i Cct, che pure erano in agenda.

Negli ultimi giorni il comparto dei titoli indicizzati ai Bot ha visto una nuova, pesantissima ondata di sell-off che ha portato i prezzi a minimi storici, con quotazioni fino a 94, quando solo in primavera venivano considerati una distorsione prezzi appena sotto la pari dopo aver brillato intorno a quota 104-105.

Ieri dopo l'anticipazione dell'assenza dei Cct tra le offerte del Tesoro si è visto un leggero rimbalzo, ma oggi il comparto è ancora debole.

Prime Ipotesi Su Titoli Oggetto Del Concambio

Con un'operazione di concambio il Tesoro propone l'acquisto di un certo numero di Cct, ma anche di Btp, contro una vendita di altri Btp.

Intanto si inizia a considerare quali titoli potrebbero essere oggetto dell'operazione.

"Da una parte sarebbe più opportuno che il Tesoro ritirasse i Cct con i prezzi più bassi, che sono però quelli con la scadenza dal 2013 al 2015, e non credo che sia una strada percorribile, visto che sono titoli di recente emissione" dice uno degli specialist. "Vedo più probabile il riacquisto di Cct con scadenza tra il 2009 e il 2012".

Nel caso, peraltro più remoto, che nell'operazione di concambio il Tesoro si offra di riacquistare anche Btp, la scadenza più probabile potrebbe essere quella del 2009 "visto che all'inizio dell'anno prossimo c'è una gran quantità di titoli in scadenza e quindi si potrebbe approfittare della raccolta del concambio per ripagare questi titoli" dice un altro.

In cambio il Tesoro molto probabilmente offrirà Btp che sono particolarmente richiesti, come si rileva sul mercato dei repo. Al momento, guardando ai rendimenti di questo mercato, i più probabili candidati all'offerta potrebbero essere i Btp febbraio 2019 e agosto 2017.

"Ma occorrerà verificare le condizioni del mercato quando saremo più prossimi alla data del concambio" dice uno degli specialist.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below