PUNTO 1 - Finanziaria, Pil 2009 a -5%, deficit 5% - Tremonti

lunedì 21 settembre 2009 18:09
 

(Aggiunge altre dichiarazioni Tremonti secondo la fonte)

ROMA, 21 settembre (Reuters) - L'Italia chiuderà il 2009 con un Pil in calo del 5% e un deficit/Pil al 5%.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti nel corso dell'incontro a Palazzo Chigi con le parti sociali secondo quanto riferisce una fonte.

"Le stime del governo sono dentro il consenso internazionale. Conoscete tutti i numeri dell'Italia: Pil 2009 a -5%, deficit/Pil a 5%", ha detto Tremonti secondo la fonte.

Il ministro ha escluso "al momento" nuovi "provvedimenti di manovra" senza specificare se si riferisse a una correzione dei conti o a misure di stimolo dell'economia.

Tremonti ha rivendicato la politica prudente dell'Italia sui conti pubblici, che in base al Dpef di luglio prevede interventi correttivi solo dal 2011: "Fare altro deficit sarebbe stato da irresponsabili e avrebbe provocato aumenti dei tassi di interesse e peggiorato le condizioni dei cittadini. Io rivendico una politica prudente che sta dando i suoi frutti", ha detto.

Il ministro ha quindi confermato l'impianto snello della Finanziaria 2010, che avrà soli tre articoli più le tabelle con l'allocazione delle risorse.

Parlando dello scudo fiscale, Tremonti ha spiegato alle parti sociali che "eventuali maggiori entrate verranno convogliate in un fondo presso la presidenza del Consiglio".