PUNTO 1-Fiat, alleanza con Chrysler non modifica rating -Moody's

mercoledì 21 gennaio 2009 12:32
 

(aggiunge nuovi elementi da nota)

MILANO, 21 gennaio (Reuters) - In assenza di un impatto sul profilo di credito del gruppo, l'intesa strategica tra Fiat FIA.MI e Chrysler non ha impatto sul rating assegnato dall'agenzia Moody's alla casa torinese, che resta comunque sotto esame per un possibile taglio. "L'annuncio dei piani di Fiat per un'alleanza globale con Chrysler di per sè non modifica l'attuale rating di Fiat, che è sotto osservazione per un possibile abbassamento", commenta l'analista di Moody's Falk Frey in una nota.

"In questa fase Moody's rileva che Fiat non effettuerà alcun investimento di liquidità in Chrysler e non offrirà alcun tipo di impegno o appoggio finanziario", si legge nella nota.

Il giudizio dell'agenzia conferma l'outlook negativo, ma dice che l'operazione non sembra essere in grado di modificare la situazione finanziaria del gruppo.

"Il rating Baa3/P-3 rimane sotto osservazione per un possibile downgrade e il processo includerà eventuali conseguenze sulla flessibilità finanziaria del gruppo, in relazione alle informazioni fornite nell'ambito del processo di revisione, sebbene la transazione non sembra in grado di cambiare il profilo di credito della società nel breve termine".

Eventuali benefici legati a una maggiore presenza di Fiat negli Stati Uniti o economie di scala per effetto dell'integrazione con Chrysler si potranno concretizzare solo nel medio periodo.

Fiat ha rating 'Baa3' da Moody's sul lungo termine. Lo scorso 15 gennaio l'agenzia ha messo sotto esame il rating valutando un downgrade alla luce del peggioramento più forte delle attese del mercato dell'auto.