Monetario, ancora timidi segni distensione dopo iniezioni Bce

martedì 21 ottobre 2008 13:35
 

MILANO, 21 ottobre (Reuters) - Il mercato interbancario, inondato di nuova liquidità oggi dalla Bce in molteplici forme, resta poco variato, con una leggerissima tendenza al miglioramento. C'è attesa, probabilmente oggi, per la nuova operazione di swap con Bankitalia.

"La Bce stamane, con interventi molteplici e carpiati ha nuovamente iniettato liquidità nel sistema, contribuendo ulteriormente al miglioramento del clima, anche se tutti ancora vanno con i piedi di piombo" dice un tesoriere.

I tesorieri continuano a scrutare il mercato, nella speranza di trovare indizi che possano far capire che il mercato del credito ingessato da giorni inizia a rianimarsi.

"In effetti ogni giorno c'è qualche segnale di lieve miglioramento da scoprire. A volte si ha anche paura a crederci, e si vorrebbe non vedere per evitare scottature, ma sembra proprio così" dice un altro tesoriere.

I tesorieri citano una maggior presenza di controparti sul mercato, timido interesse anche su scadenze al di fuori del solo overnight, proposte in lettera, maggiore vivacità sul mercato dei repo, riduzione dello spread euribor-eoniaswap.

ANCORA POTENTI INIEZIONI DI LIQUIDITA' DA BCE

Oggi la Bce ha di nuovo inondato il sistema di liquidità sia in dollari sia in euro, con una diversa partecipazione da parte delle banche.

Alla classica operazione a sette giorni ha stupito l'enorme ammontare di richieste, tutte soddisfatte per altro dalla Bce al tasso fisso del 3,75%, per ben 304 miliardi. Cosa per lo meno strana visto che le banche continuano quotidinamente depositare abbondatissimi fondi in eccesso sui conti della Bce, che li remunera solo al 3,25%.   Continua...