Canada, banca centrale taglia tassi di 25 pb a nuovo minimo 0,25

martedì 21 aprile 2009 15:39
 

OTTAWA, 21 aprile (Reuters) - L'istituto centrale canadese ha ridotto i tassi di interesse di un quarto di punto al nuovo minimo storico di 0,25%, senza però impegnarsi esplicitamente ad adottare misure non convenzionali a sostegno dell'economia pur pronosticando una recessione più grave del previsto.

La banca centrale ha inoltre varato l'inatteso provvedimento di fornire linee guida sui tassi, spiegando che l'overnight rimarrà a 0,25% fino alla fine del secondo trimestre 2010 in base alle prospettive di inflazione.

La mossa espansiva di politica monetaria non era prevista dalla maggioranza degli operatori interpellati da Reuters, che ipotizzavano invece una conferma dei tassi a 0,50%.

L'istituto centrale illustrerà invece dopodomani la strategia su eventuali misure non convenzionali, come l'acquisto di titoli, mentre l'annuncio di oggi non fornisce indicazione alcuna circa la volontà di cominciare a utilizzare subito tale genere di provvedimenti.

Vengono invece illustrati una serie di aggiustamenti tecnici volti a rafforzare il nuovo tasso overnight ed evitare movimenti disordinati sul mercato interbancario.

Tra questi va menzionato un restringimento della banda operativa dell'istituto centrale da 50 a 25 punti base e il proponimento di mantenere il tasso overnight nella fascia più bassa di tale intervallo.

Bank of Canada prevede ora per quest'anno una contrazione economica di 3%, rispetto al calo di 1,2% stimato soltanto a gennaio. Slitta inoltre dal terzo al quarto trimestre la tempistica dell'atteso recupero economico, mentre la stima sulla crescita del prodotto interno lordo 2010 passa da 3,8% a 2,5%.

A livello sia di indice generale sia di tasso 'core' l'inflazione rimmarrà a lungo molto contenuta, per tornare al target di 2% soltanto nel terzo trimestre 2011.