UniCredit, Regione Sicilia intende mantenere quota - Lombardo

mercoledì 21 gennaio 2009 18:49
 

ROMA, 21 gennaio (Reuters) - La Regione Sicilia intende mantenere la propria quota, intorno allo 0,6%, in UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) e farà quanto deve nell'ambito della ricapitalizzazione da 3 miliardi lanciata dall'istituto.

Lo ha dichiarato Raffaele Lombardo, presidente dell'ente siciliano, a margine di un evento a Roma.

"Manteniamo la nostra quota, faremo quello che si deve", ha risposto alla domanda se la Regione parteciperà al rafforzamento patrimoniale di UniCredit.

Venerdì si chiude l'aumento di capitale da 3 miliardi di euro lanciato da UniCredit che, dato il prezzo di offerta delle azioni, ben superiore a quello di mercato, non verrà sottoscritto.

Le nuove azioni emesse saranno al servizio di un'emissione di bond convertibili del tipo 'cashes' già interamente prenotati da soci UniCredit e investitori istituzionali.

Sulla possibilità di un cambio al vertice di UniCredit, paventata dalla stampa negli ultimi giorni, Lombardo si è limitato a sottolineare che è importante siano garantiti gli interessi della regione in termini di presenza sul territorio.