Btp in generale calo, curva appiattita, spread in allargamento

venerdì 21 novembre 2008 13:14
 

 MILANO, 21 novembre (Reuters) - Il mercato obbligazionario
prende respiro stamane e soprattutto trae beneficio dopo una
settimana di fortissimi guadagni. Tutta la curva risulta più
piatta nel tratto 10-30 anni, ma soprattutto in quello 2-10
anni. 
 Il movimento di sell-off ha preso il via già sui Treasuies
nelle ore precedenti in relazione al rialzo delle borse
asiatiche, ma anche le borse europee, in leggero rialzo, hanno
aiutato stamane l'uscita dall'obbligazoionario. 
 "Il calo di oggi lo attribuirei soprattutto a prese di
beneficio, più che al movimento delle borse, dopo il rally dei
giorni scorsi e considerando che andremo verso altri rialzi
dell'obbligazionario" dice un analista.
 Da segnalare, in questo scenario, l'ampliamento dello spread
dei rendimenti tra titoli di paesi periferici e Bund.
Solitamente ciò accadeva soprattutto nel caso di acquisti
rifugio verso 'carta core'. 
 "Invece ora succede anche in caso di vendite:, perchè se
devo sbarazzarmi di qualsosa per prendere beneficio, preferisco
farlo con titoli 'periferici'" dice un dealer.
 "Bisogna anche dire che il mercato ha pochissimo spessore e
che mancano i compartori" dice un altro.
 Lo spread tra il Bund gennaio 2019 e il Btp agosto 2018, si
è allargato stamane fino a 111 pb, per poi stringersi verso 109
pb a fine mattinata. Ma ancora in deciso allargamento è anche lo
spread tra Btp e Bund a 2 anni, poichè questo comparto sta
soffrendo, oltre che del rischio-Italia che percorre tutta la
curva, anche dalla concorrenza con i titoli bancari inglesi
garantiti dallo stato. 
 "Le emissioni bancarie inglesi garantite dal governo sono
diventate le maggiori concorrenti con i titoli a breve dei paesi
periferici" dicono anche a Unicredit.
 Lo spread di rendimento tra Btp agosto 2010 e Bund settembre
2010 è salito fino attorno a 109 pb in deciso allargamento da 95
pb ieri.
 Il comparto dei Cct, che ieri pomeriggio aveva visto un
generale leggero recupero sulle anticipazioni dell'esclusione 
dell'asta di questo titolo, stamane mostra quotazioni
contrastanti. "Qualche titolo mostra ancora qualche segno
positivo rispetto a ieri, mentre altri hanno ripreso la via
della discesa" dice un dealer del comparto. "Il problema dei Cct
è molto profondo e necessita di provvedimenti radicali" commenta
un dealer.
 Il titolo a due anni tedesco che era aveva visto il
rendimento scendere fino al 2%, il minimo da metà 2003, oggi è
risalito a 2,14%.

====================== QUOTAZIONI 12,50 =======================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND DICEMBRE    FGBLZ8    120,48   (-1,35) 
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   102,07   (-0,39)     3,244%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT   100,39   (-0,56)     4,498%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    84,65   (-0,67)     5,086%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                          CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      9                 9 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     110                95
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     110                104
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     106                97
BTP 2/10 ANNI                      125,4              141,8 
BTP 10/30 ANNI                      58,8               61,0
=================================================================