PUNTO 1-Usa, piano asset tossici avviato in 6 settimane-Geithner

mercoledì 20 maggio 2009 17:52
 

(aggiunge background e dichiarazioni Geithner)

WASHINGTON, 20 maggio (Reuters) - Il segretario di Stato Usa, Timothy Geithner, ha annunciato che il piano per pulire i bilanci delle banche dagli asset tossici sarà avviato nelle prossime sei settimane.

Testimoniando alla commissione bancaria del Senato sul piano di aiuti Tarp, Geithner ha detto che il sistema finanziario Usa "sta iniziando a guarire" dopo un periodo di forte trauma e stima in 123,7 miliardi di dollari l'ammontare dei soldi rimasti nel fondo per i salvataggi approvato dal Congresso ad ottobre. Introducendo l'audizione, però, il senatore Richard Shelby, un importante esponente repubblicano membro della commissione, ha aspramente criticato l'amministrazione Obama, dicendo che c'è stato "un enorme spreco di soldi dei contribuenti" perchè i fondi dello Stato sono stati spesi senza una chiara strategia.

Geithner ha detto che le società finanziarie stanno aggiustando le loro attività in modo da essere meno vulnerabili agli shock.

"L'utilizzo della leva sta diminunendo, la parte più vulnerabile del sistema finanziario non bancario non pone più lo stesso rischio e le banche si stanno finanziando in maniera più cauta" ha detto il segretario al Tesoro Usa.

Tuttavia, ha detto che le prospettive rimangono deboli e che l'amministrazione deve essere cauta nell'utilizzo dei fondi rimasti nel Tarp e anche nel ritirare il proprio sostegno alle imprese private.

I fondi Tarp saranno disponibili anche per le piccole banche, ha detto il segretario al Tesoro, annunciando che verranno concessi a questi istituti sei mesi per chiedere fondi.

Geithner ha aggiunto che le partnership pubblico-privato - che uniranno gli sforzi di governo e fondi del settore privato per raccogliere risorse per comprare titoli tossici dalle banche aiutando il credito - dovrebbero essere pronte nel giro di sei settimane.   Continua...