Bce,da marzo 2010 in vigore norme più severe per collaterale Abs

venerdì 20 novembre 2009 15:28
 

FRANCOFORTE, 20 novembre (Reuters) - La Banca centrale europea renderà più severi i requisiti di rating per le banche che usano 'asset-backed securities' (abs) come collaterale per accedere ai finanziamenti di Francoforte.

Ad annunciarlo è lo stesso istituto centrale con una nota precisando che dal 1 marzo 2010 tutte le nuove 'Abs' dovranno avere almeno due rating per poter essere utilizzate come collaterale.

"L'Eurosistema richiederà almeno due rating da un'istituzione esterna accreditata per tutte le 'Abs' emesse dal 1 marzo 2010", ha scritto la banca centrale. "Per determinare che le Abs rispondano ai requisiti richiesti, nella zona euro verrà applicata la regola del 'second-best', vale a dire che non soltanto il rating migliore ma anche quello successivo dovranno essere corrispondenti con la soglia minima applicabile alle Abs".

Finora la Bce richiedeva un solo rating a livello AAA/Aaa.

Da marzo 2011, invece, tutte le Abs, comprese quelle emesse precedentemente alle nuove disposizioni, dovranno avere almeno due rating AAA/Aaa per essere accettate.

La nuova manovra, spiega la Banca centrale, è indispensabile per assicurare che siano rispettati i requisiti di alti standard per tutto il collaterale accettato.

"Inoltre questi cambiamenti - conclude la Bce - danno un ulteriore contributo al ripristino del normale funzionamento del mercato delle Abs, visti i recenti sviluppi del mercato".