Lottomatica, assemblea approva aumento, target 2009 confermati

venerdì 20 novembre 2009 12:51
 

ROMA, 20 novembre (Reuters) - L'assemblea Lottomatica LTO.MI ha approvato l'aumento di capitale riservato a Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) finalizzato a finanziare gli investimenti nel Gratta e Vinci.

In questa occasione il gruppo ha di nuovo confermato i target finanziari per il 2009.

"Confermiamo le guidance di inizio anno, con un Ebitda 2009 tra 780 e 800 milioni, e pensiamo di chiudere in questa direzione con una leggera crescita rispetto all'anno scorso, cosa che altre aziende non possono vantare", ha dichiarato il presidente Lorenzo Pellicioli nel corso dell'assemblea.

Ad aprile la società ha indicato un obiettivo di ricavi tra 2,15 e 2,25 miliardi.

A proposito delle indiscrezioni stampa relative a un possibile provvedimento governativo sul cosiddetto 'scontrino Gratta e Vinci' come misura anti evasione, Pellicioli si è limitato a spiegare che "è tutto veramente ipotetico: in caso di Gratta e Vinci sugli scontrini, questo rientrerebbe nella concessione (assegnata dalla gara cui ha partecipato Lottomatica), se invece si tratta di un gioco sul resto (l'ipotizzato Resto e vinci), questo verrebbe messo a gara".

L'aumento di capitale deliberato oggi - da massimi 304 milioni - è al servizio del mandatory exchangeable bond da 350 milioni emesso da UBI Banca International (UBI.MI: Quotazione) e collocato da Mediobanca e da UniCredit HVB (CRDI.MI: Quotazione) lo scorso 20 ottobre presso investitori qualificati.

Per effetto dell'aumento di capitale e dei contratti stipulati nell'ambito dell'operazione, l'incasso complessivo per Lottomatica alla data di sottoscrizione delle azioni di nuova emissione da parte di Mediobanca International sarà pari a 350 milioni.

I mezzi freschi verranno utilizzati per il rinnovo della concessione del Gratta e Vinci (alla gara ha partecipato la sola Lottomatica in consorzio con Scientific Games SGMS.0) e per gli investimenti in videolotterie.