Fmi, banche estere confermano sostegno a controllate ungheresi

venerdì 20 novembre 2009 09:40
 

BUDAPEST, 20 novembre (Reuters) - Le banche controllanti dei maggiori sei istituti attivi in Ungheria hanno confermato il loro sostegno alle proprie sussidiarie nel corso di un incontro con in Fondo monetario internazionale e la Commissione europea a Bruxelles.

Una dichiarazione pubblicata sul sito web dell'Fmi dice che le sei banche dell'Ue sono Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione), Unicredit (CRDI.MI: Quotazione), Bayerische Landesbank BLGGgh.F, Erste Group Bank (ERST.VI: Quotazione), RZB Group, KBC Group (KBC.BR: Quotazione).

"Le controllanti si sono comportate come proprietari responsabili, aumentando le loro esposizioni nel corso dell'anno passato e mantenendo un capitale adeguato nelle loro controllate", ha detto.

Il Fondo monetario internazionale ha aggiunto che le banche dovrebbero inoltrare delle precise lettere di impegno bilaterale nei prossimi mesi.

"Gli impegni includono il mantenimento di appropriati requisiti patrimoniali e un'esposizione di almeno il 95% del livello di settembre 2008 per la durata del programma" ungherese di finanziamento Imf (Ue" ha detto il fondo.