Germania potrebbe aiutare membro zona euro se necessario

venerdì 20 marzo 2009 12:33
 

BERLINO, 20 marzo (Reuters) - La Germania sarebbe nella posizione di aiutare un membro debole della zona euro se fosse necessario.

Lo ha detto un portavoce del ministero delle Finanze aggiungendo, tuttavia, che attualmente non c'è alcun bisogno di farlo.

"Al momento, non c'è bisogno di agire in quest'area", ha detto il portavoce Torsten Albig ai giornalisti.

"Se in un qualsiasi momento dovesse esserci bisogno di agire, saremo pronti ad agire", ha risposto a chi gli chiedeva se ci fosse un accordo tra i paesi della zona euro su un piano di emergenza in questo senso.

Otto Bernhardt, membro della Cdu del Cancelliere Angela Merkel, oggi ha detto che i paesi della zona euro si sono accordati su un piano di salvataggio per evitare che membri più deboli dell'unione monetaria falliscano. I primi candidati agli aiuti sarebbero Irlanda e Grecia, i paesi più colpiti dalla crisi.

Un funzionario del governo tedesco ha però poi definito le osservazioni di Bernhardt "pura speculazione teorica", aggiungendo che "nesssun membro della zona euro è minacciato da problemi acuti al momento".

Anche il ministro degli Esteri irlandese Micheal Martin ha dichiarato che i ministri delle Finanze europei non hanno discusso alcun piano di salvataggio per i paesi della zona euro.