Scudo, scadenza resta al 15 dicembre, no proroghe - Leo (Pdl)

martedì 20 ottobre 2009 14:26
 

ROMA, 20 ottobre (Reuters) - Non ci saranno proroghe alla scadenza dello scudo fiscale prevista per il 15 dicembre.

Lo ha detto a margine di un convegno Maurizio Leo, presidente della commissione Anagrafe tributaria ed esperto fiscale del Pdl.

"Il 15 dicembre resta, noi non spostiamo niente", ha risposto Leo ai cronisti che facevano presente che per il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, la decisione di una possibile proroga "spetta al Parlamento".

La circolare applicativa sullo scudo fiscale prevede che l'imposta straordinaria del 5% deve essere corrisposta "entro e non oltre il 15 dicembre 2009". Tenuto però conto delle difficoltà che possono essere riscontrate nel rimpatrio o nella regolarizzazione, la circolare permette di chiudere le operazioni "entro una data ragionevolmente ravvicinata al termine previsto dalla norma".

Leo si è soffermato anche sul nodo dell'iscrizione in bilancio del gettito straordinario raccolto con lo scudo, che secondo Istat deve essere conteggiato nel 2009 sia per competenza che per cassa.

"È un problema che bisogna affrontare", ha detto Leo ai cronisti che chiedevano se iscrivendo il gettito nel 2009 non sia possibile finanziare con lo scudo eventuali nuove misure introdotte in Finanziaria 2010. "Ci sono però alcuni aggiustamenti da fare anche nei conti 2009", ha subito aggiunto Leo.