Monetario inchiodato, forte rally future Euribor su borse deboli

giovedì 20 novembre 2008 12:19
 

MILANO, 20 novembre (Reuters) - I derivati sul tasso Euribor rispondono con un nuovo rally all'ennesimo tonfo dei listini azionari mentre l'interbancario resta intrappolato in una situazione in cui una liquidità crescente viene parcheggiata quotidianamente presso la Bce ma non scambiata tra gli istituti se non giorno a giorno.

Il regolamento dell'ultimo pronti-contro-termine settimanale da 338 miliardi di euro ha risospinto ieri i depositi overnight presso la banca centrale oltre i 200 miliardi di euro.

"Sia per ammontare collocato che per richiesta, l'operazione di questa settimana ha visto l'importo più grosso dai 377 miliardi chiesti a dicembre 2007 per un'operazione a 16 giorni che superava la fine dell'anno", commenta un tesoriere.

La Bce aveva assegnato 348,6 miliardi nell'operazione a due settimane dello scorso 18 dicembre.

"I depositi credo continueranno a salire", prevede l'operatore. Sostanzialmente allineato al tasso applicato ai depositi presso la banca centrale il tasso overnight a metà mattina scambia a 2,75/85% sull'over-the-counter.

DERIVATI EURIBOR POCO SOTTO MASSIMI SEDUTA

Volati in apertura a nuovi massimi, i futures Euribor si muovono a metà seduta poco al di sotto dei picchi giornalieri sostenuti da borse in decisa flessione.

"La discesa delle borse di ieri ha avuto un riflesso sui futures stamattina spingendoli a prezzare previsioni di ribassi più aggressivi", commenta un trader.   Continua...