Scudo fiscale, possibile pagare prelievo sotto 5%, dice Vegas

lunedì 20 luglio 2009 19:24
 

ROMA, 20 luglio (Reuters) - Chi ricorre allo scudo fiscale per la regolarizzazione o il rimpatrio dei capitali detenuti illegalmente all'estero può pagare un prelievo inferiore al 5% del capitale se riesce a dimostrare che la permanenza effettiva dei capitali fuori dall'Italia è inferiore a 5 anni.

Lo ha detto il viceministro dell'Economia, Giuseppe Vegas, conversando con i cronisti a margine dei lavori in commissione alla Camera sul decreto fiscale.

"Se un cittadino vuole pagare di meno deve dimostrare di aver fatto un periodo inferiore ai 5 anni", ha detto Vegas.

Lo scudo fiscale prevede un'aliquota al 50% su un rendimento presunto annuo del 2% negli ultimi 5 anni, che corrisponde a un prelievo del 5% sul capitale.

In via ipotetica, quindi, dimostrando di aver esportato capitali solo nel 2008 sarebbe possibile pagare un'aliquota pari all'1%.

Vegas ha precisato che l'applicazione dello scudo sarà chiarita da successivi regolamenti ministeriali.