C'è piano per salvare membri zona euro deboli - politico tedesco

venerdì 20 marzo 2009 09:23
 

di John O'Donnell e Paul Carrel

BERLINO, 20 marzo (Reuters) - I paesi della zona euro si sono accordati su un piano di salvataggio per evitare che membri più deboli dell'unione monetaria falliscano. I primi candidati agli aiuti sarebbero Irlanda e Grecia, i paesi più colpiti dalla crisi.

Le rivelazioni arrivano da Otto Bernhardt, membro della Cdu del Cancelliere Angela Merkel e presidente del gruppo che, in Parlamento, si occupa di politica finanziaria.

"C'è un piano" ha detto Bernhardt. "I ministri delle finanze si sono accordati sulle procedure. Il punto chiave è: 'non lasceremo che nessuno fallisca'" ha spiegato il politico a Reuters.

Di tutti i paesi della zona euro, l'Irlanda è "nella situazione peggiore", seguita dalla Grecia, dice Bernhardt che spiega che ogni aiuto avrebbe un costo.

"Guarderemmo molto attentamente ai peccati del passato", dice Bernhardt. "Non tollereremmo che ci siamo paesi con un basso livello di tassazione, come l'Irlanda. Insisteremmo per un'aliquota minima per la tassazione d'impresa".

Nelle ultime settimane è cresciuta la speculazione che i paesi dell'area euro più solidi - come la Germania - intervengano per aiutare i partner in difficoltà.   Continua...