PUNTO 1 - Fmi, ok a 250 mld dlr diritti speciali prelievo

lunedì 20 luglio 2009 17:45
 

(aggiunge dettagli e dichiarazione funzionario su impatto inflazionistico da paragrafo 3)

WASHINGTON, 20 luglio (Reuters) - Il board del Fondo monetario internazionale ha approvato la distribuzione di 250 miliardi di dollari di Diritti speciali di prelievo tra i suoi 186 membri. Il consiglio dell'Fmi ha stabilito che 100 miliardi saranno destinati ai paesi emergenti e a quelli più poveri.

"L'allocazione dei Diritti speciali è la parte cruciale della risposta del Fondo alla crisi globale e offre un sostegno significativo ai paesi membri in questa fase difficile" ha commentato il direttore del Fondo, Dominique Strauss-Kahn in una nota per la stampa.

La proposta ora passa all'intero board dei governatori del Fondo per l'ok finale e sarà valutata in agosto, secondo quanto riportano fonti del Fondo. Il via libera richiede una maggioranza qualificata dell'85% dei paesi membri.

La misura era stata decisa dal G20 dei capi di Stato e di governo lo scorso aprile a Londra.

Per la prima volta nella storia del Fondo i paesi sviluppati, che riceveranno la gran parte dell'allocazione dal momento che hanno quote più ampie nel capitale dell'Fmi, potranno donare o prestare la loro parte di Drs ad altri paesi più bisognosi. Secondo fonti dell'Fmi, alcuni paesi europei stanno considerando questa eventualità per sostenere le nazioni dell'Est europeo. La distribuzione dei Diritti non dovrebbe avere un impatto inflazionistico, ha commentato un funzionario del Fondo dopo il via libera del board.

"Non penso che ci sia molto di cui preoccuparsi... l'ammontare dell'allocazione è abbastanza piccola se considerata, a esempio, in proporzione al Prodotto interno lordo mondiale" ha detto Isabelle Mateos y Lagos, advisor del dipartimento dell'Fmi per le politiche e l'analisi.