Bond high yield, calo rendimenti, ma buoni spunti futuri -M&G

lunedì 20 luglio 2009 17:49
 

MILANO, 20 luglio (Reuters) - Dopo il forte rally di quest'anno le obbligazioni corporate high yield sono passate da valutazioni convenienti al fair value, ma possono in futuro mostrare ancora buone opportunità.

Lo dice Stefan Isaacs, gestore dei fondi M&G European Corporate Bond Fund ed M&G European High Yield Bond Fund in una nota.

"Non credo che i rendimenti degli high yield saranno altrettanto [come nel recente passato] buoni in futuro, ma è possibile che i maggiori afflussi all'interno di questa asset class sosterranno il mercato e porteranno a ulteriori price-gain" dice Isaac.

I rendimenti totali sulle obbligazioni corporate high yield sono stati particolarmente importanti, con l'Indice Merrill Lynch Euro High Yield sopra al 28% solo nel secondo trimestre del 2009, dice la nota.

"C'è stata una significativa ripresa negli spread delle società "buone" (come quelle nel settore delle utilities e telecomunicazioni), ma gli spread sono ancora ampi su quelle aziende di settori poco apprezzati come l'immobiliare e l'industria mineraria", continua. "Avendo un approccio di lungo termine, mi aspetto che gli spread si riducano e che le obbligazioni corporate high yield riportino delle buone performance, anche in un contesto caratterizzato da un rischio di default in aumento".

Dall'inizio dell'anno, gli spread per le obbligazioni corporate high yield si sono ristretti passando dai 2.208 bp ai 1.418 bp al 30 giugno 2009, dice la nota.

"Per gli investitori che cercano di diversificare il proprio portafoglio e vogliono esporsi sulle obbligazioni high yield nel medio-lungo periodo, accettando che possa esserci volatilità sul mercato, le obbligazioni corporate high yield sono un'interessante opportunità" conclude.